• don andrea santoro

    Da ragazzo il Signore mi ha concesso il desiderio di portare gli uomini a lui e di mettermi a loro servizio. Mi ha concesso di farlo in mille modi, servendosi della mia totale povertà e nonostante i miei ripetuti tradimenti.

  • don andrea santoro

    Dopo dieci anno di sacerdozio mi ha portato in Medio Oriente per un periodo di sei mesi, per un desiderio impellente che sentivo di silenzio, di preghiera, di contatto con la parola di Dio nei luoghi dove Gesù era passato.

  • don andrea santoro

    Vorrei essere un sentiero umile e nascosto che sale fino alla cima del monte che sei tu e aiutare altri a salirvi.

  • don andrea santoro

    Totalmente affidarsi… totalmente lasciarsi abitare… di nostro abbiamo la pochezza, il limite, l’inconsistenza.
    E davvero, senza Dio, in balìa di noi stessi, poggiati sulle nostre fondamenta siamo inconsistenti, nulla, poca cosa. Signore, ti ringrazio, sono tuo figlio e davvero mi sento protetto solo dalle tue braccia.

  • don andrea santoro

    Sono qui per abitare in mezzo a questa gente e permettere a Gesù di farlo prestandogli la mia carne.


…Don Andrea Santoro, sacerdote della diocesi di Roma e missionario in Turchia. Questo esempio, e tanti altri, ci sostengano nell‘offrire la nostra vita come dono d’amore ai fratelli, ad imitazione di Gesù (Papa Francesco 1.4.15)

Don Andrea Santoro

Don Andrea Santoro è nato a Priverno (LT) il 7/9/1945. E’ vissuto a Priverno fino al 16/01/1956, anno del trasferimento definitivo della famiglia a Roma. Nel 1958 entra nel Seminario minore di Roma, dove frequenta la 3° media e gli studi di liceo. Passato nel Seminario maggiore completa gli studi di teologia presso l’Università Pontificia Lateranense. Viene ordinato sacerdote il 18 ottobre 1970.

Associazione

L’associazione nasce nel giugno 2006, pochi mesi dopo la morte di don Andrea Santoro ucciso nella chiesa di Santa Maria a Trabzon (Turchia) mentre pregava con la Bibbia in lingua turca in mano rimasta colpita da uno dei proiettili.  L’Associazione ha come finalità: mantenere viva la memoria e la spiritualità di don Andrea ed essere collegamento fra la diocesi di Roma e il vicariato di Anatolia.

Pellegrinaggi

Cercavo un luogo dove scendere alle radici del mio cuore e delle ragioni della vita… in cui «abitare con Dio» e avere il tempo per ascoltarlo, parlargli, capirlo, e farmi prendere in custodia da lui. L’ho trovato e questo mi ha lasciato un segno indelebile, che ritrovo intatto ogni volta che mi guardo dentro… Ciò che ho incontrato mi ha fatto penetrare il Libro della Bibbia in tutta la sua profondità.

Notizie

Prossimi Eventi