PASQUA 2019 – DOMENICA DELLE PALME 1988

L'Anima di un Pastore

L’Anima di un Pastore

 

Carissimi, Buona Pasqua!

Nell’antica lingua egiziana che gli ebrei parlavano nella loro lunga permanenza in Egitto, Pasqua significa “passaggio”. Dio “passa” in mezzo al suo popolo e lo conduce alla libertà. Dio “passa” nella tomba di Gesù e lo conduce alla gloria della Resurrezione. Dio “passa” anche oggi in mezzo a noi e ci conduce dove ha condotto Gesù: alla santità, al bene, alla gioia dello Spirito Santo, a una vita senza tramonto. Il peccato è vinto: e con il peccato la morte, la tristezza, la solitudine. Siamo tenuti per mano da Dio e questa stretta è più forte di ogni altra che a volte sembra soffocarci.

Il mio augurio è questo: ritrovare la mano di Dio e tenerla forte. Lui ci condurrà passo passo e ci farà attraversare ogni “mar rosso”.

L’apertura della Chiesa è prossima: non più a Pasqua (sono da ultimare alcuni lavori) ma a maggio. Approfittiamone per prepararci meglio: aprire una chiesa significa aprirsi di più a Cristo, ai fratelli, al mondo. Spalanchiamoci addirittura! Cristo, gli altri, il mondo vogliono entrare in noi e aspettano nello stesso tempo che noi ne andiamo alla ricerca. Lo faremo insieme: la nostra Chiesa sarà il simbolo di questa apertura e di questo cammino.

Auguri  a quanti soffrono, in modo particolare, o sentono un vuoto interiore senza risposta. Cristo risorge apposta. Alleluia.

Con affetto, don Andrea

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *