Preghiera di don Andrea

don Andrea Santoro presso il deserto delle tentazioni

Dal Diario di don Andrea 1980-81:

“Signore… Non amo la sofferenza, l’insuccesso, lo smacco,
l’essere non considerato, non cercato, non amato, non seguito, non approvato.
Non amo essere secondo, figurati essere terzo o ultimo.
Ho paura. Non capisco…
Però intuisco, specchiandomi in te, che non c’è strada che la tua.
Tu ammaestrami, dammi luce, dammi animo, dammi forza,
perché io regga la “tentazione”, non mi sottragga alla croce.
Senza di te, o Signore, non ce la farò mai”
.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *