Preghiere a Maria

    Maria Madre di tutti i popoli, prega per noi. 

Maria Donna di Gerusalemme

Maria Donna di Gerusalemme 
dove ti offristi con Gesù ai piedi della croce,
Maria Donna del Cenacolo

dove raccogliesti il soffio dello Spirito Santo,
Maria Donna di Efeso, 

dove giungesti con Giovanni tuo “figlio”
inviato in missione dallo Spirito: 
prega per noi.

Maria madre delle pecore fuori dell’ovile,
madre di chi non conosce tuo figlio,
madre di coloro che non sanno quello che fanno: prega per noi.

Maria madre delle anime senza vita,
madre delle menti senza luce
madre dei cuori senza speranza,
madre dei figli che uccisero tuo Figlio,
madre dei peccatori, madre del ladrone non pentito,
madre del figlio non ritornato: prega per noi.

Maria madre di chi non lo ha seguito,
madre di chi lo ha rinnegato,
madre di chi è tornato indietro,
madre di chi non è stato chiamato: prega per noi.

Maria madre di coloro che vanno come Giovanni
a cercare i figli di Dio dispersi.
madre di quelli che scendono agli inferi
per annunciare ai morti la Vita: prega per noi.

Maria madre mia vieni a vivere con me:
vieni nella casa dove mi chiede di abitare,
vieni nella terra dove mi chiede di andare,
vieni tra gli uomini che mi chiede di amare,
vieni nelle divisioni che mi chiede di sanare,
vieni nei cuori che mi chiede di visitare.
Vieni a casa mia a farmi da madre,
vieni Maria a darmi il tuo cuore di madre.

Meryem anà” “Maria Madre” di tutti i popoli prega per noi. 
(Meryem Anà – Casa della Vergine “Madre Maria” – A Efeso In Turchia, dove Maria visse alcuni anni con l’apostolo Giovanni – imprimatur 6-3-2002)

L’icona della foto, voluta da don Andrea e realizzata dall’associazione dopo la sua morte, si trova nella cappella dell’adorazione (la Madonnella) a p.zza Venezia – parrocchia di San Marco.

 

 

 

               Alla Madonna del Manto

Ecco tua madre” mi disse Gesù quando ero con te sotto la croce.
Allora Maria permetti che ti preghi così:

Madre mia portami nel tuo cuore,
prendimi per mano,
donami quel latte santo con cui allattasti Gesù,
tienimi sotto il tuo manto
come tenevi Gesù all’ombra delle tue braccia.

Madre mia, parlami di Gesù, raccontami tutto di lui:
da quella notte di Natale alla notte del Calvario,
dalla luce del concepimento alla luce della risurrezione.
Guidami a scoprire quella volontà del Padre che avevi in comune con lui.
Guidami ad accogliere quello Spirito Santo
che dette vita al tuo grembo e dette vita alla sua tomba.
Aprimi a quell’amore che ti rese benedetta e piena di grazia.
Aprimi a quella missione che ti rinchiuse prima nei silenzi di Nazareth
e ti portò poi in terra straniera in cerca dei figli dispersi.

Insegnami l’abbandono e la fiducia, la povertà e l’umiltà,
la mitezza e il nascondimento.
Insegnami a piangere, a soffrire, a morire.
Insegnami a donarmi, a dire “eccomi” a colui che può tutto.
Insegnami a camminare per dove lui vuole.
Insegnami a perdere tutto per diventare con te madre di tutti.
Assistimi in ogni ora, soprattutto in quell’ultima
che mi porterà a vedere il tuo volto.
Insegnami a dire “si” quando verrà a prendermi
da questo mondo per portarmi al Padre”.

L’icona della Madonna del Manto si trova nel cortile della parrocchia dei Santi Fabiano e Venanzio.

2 commenti

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] da papa Francesco ad essere suo Vicario per la diocesi di Roma. Facciamolo con la preghiera a Maria che lui stesso riporta nel libro “Don Andrea Santoro. Come un granello di senape” (pag […]

  2. […] concludere con la preghiera a “Meryem Anà” che don Andrea ha composto al momento della sua partenza per la Turchia, nel 2000. Maria diventi […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *